Impudico il mio pensiero

Impudico il mio pensiero
alla tua figura spedito corre
e non l’afferrano le mani,
che tosto la mia bocca serrano
acciocché come improperio
a te non scagli ancora
l’ennesima parola d’amore.

(Salvatore Castrianni, Ladro di Emozioni, Ed. Il Filo, 2006)
Continua a leggere “Impudico il mio pensiero”

Lo sai: debbo riperderti e non posso. (E. Montale)

Lo sai: debbo riperderti e non posso.
Come un tiro aggiustato mi sommuove
ogni opera, ogni grido e anche lo spiro
salino che straripa
dai moli e fa l’oscura primavera
di Sottoripa.

Paese di ferrame e alberature
a selva nella polvere del vespro.
Un ronzìo lungo viene dall’aperto,
strazia com’unghia i vetri. Cerco il segno
smarrito, il pegno solo ch’ebbi in grazia
da te.
E l’inferno è certo.

(Eugenio Montale, Le occasioni)
Continua a leggere “Lo sai: debbo riperderti e non posso. (E. Montale)”

WordPress.com.

Su ↑