Impudico il mio pensiero

Impudico il mio pensiero
alla tua figura spedito corre
e non l’afferrano le mani,
che tosto la mia bocca serrano
acciocché come improperio
a te non scagli ancora
l’ennesima parola d’amore.

(Salvatore Castrianni, Ladro di Emozioni, Ed. Il Filo, 2006)
Continua a leggere “Impudico il mio pensiero”

WordPress.com.

Su ↑