Si dubita sempre delle cose più belle

«È vero, tu hai ragione, come sempre, quando dici che si dubita sempre delle cose ci stanno troppo a cuore, che si teme di perderle, perché la vita è tanto triste, perché il destino è tanto avaro. Ma io, Renata, io che dubito di tante cose, io che il troppo pensare ha fatto così incerto ed esitante, io ho una certezza, salda, incrollabile, superba: che l’amor tuo sarà la consolazione di tutta la mia vita, che assorbirà tutte quante le mie potenze affettive, tutta quanta la mia capacità di amare». Continue reading “Si dubita sempre delle cose più belle”

Annunci

Momenti di tenerezze fugaci

Momenti di tenerezze fugaci
in attimi eterni arrestano
l’inesorabilità del tempo.

E si schiude il Paradiso
per quegli istanti segreti
in cui il mondo svanisce

mentre tra le labbra rimane
soltanto la forza del silenzio
che la passione alimenta.

(Salvatore Castrianni, “Memorie proibite”, 2013)

 

Continue reading “Momenti di tenerezze fugaci”

Non offrirmi parole

Non offrirmi parole
che odorano di fumo,
promesse irreali
che all’aria svaniscono.

Donami solo silenzi,
attimi sottratti al suono
e risolvi tra le tue braccia
le inquietudini che vivo.

(Salvatore Castrianni)

 

 

Assai spesso avverto

Assai spesso avverto
la mia totale incapacità
a contenere l’affetto
quotidiano che mi doni
e mi sento insufficiente
a sillabare le emozioni
che dentro me turbinano.

(Salvatore Castrianni, “Memorie Proibite”, 2013)

 

 

Vi ho visti mentre la folla

Vi ho visti mentre la folla
urlava contro il governo
e i poliziotti schierati
violavano i vostri baci
di sottecchi e sgomitando
con avvelenata malizia.
E avrei voluto urlare loro:
“Non osservate gli amanti
che si baciano per la strada!
Non spiate il loro sentimento,
non appartenete al sogno
che le labbra negano al tempo.
Ora il mondo è solo loro.”

(Salvatore Castrianni, “Memorie proibite”, 2013)

 

Dicotomia

Stupendo
come il cielo a mezzanotte,
l’amore nostro
la freddezza del tramonto
non ha mai conosciuto.
Parlarti
senza muovere le labbra,
abbracciarti
senza nemmeno sfiorarti,
baciarti dolcemente
senza che le nostre bocche s’incontrino,
vivere con te
e non averti mai incontrato.
Questa è la dicotomia
che il nostro amore
particolare ed unico rende,
che fa splendere nei tuoi occhi
le stelle a mezzogiorno,
che fa tramontare il sole all’alba
solo sul tuo corpo.

(Salvatore Castrianni, “Ladro di emozioni“, 2006) Continue reading “Dicotomia”

WordPress.com.

Su ↑